C’è solo l’imbarazzo della scelta! Spiagge di sabbia oppure scogliere, distese sconfinate o piccole calette si susseguono lungo il litorale ionico da Marina di Lizzano, nel tarantino, fino a Santa Maria di Leuca.

Si può optare per spiagge libere o lidi attrezzati, l’importante è non perdere l’opportunità di immergersi nelle acque cristalline e tiepide del mar Ionio.

Agli amanti delle lunghe spiagge sabbiose consigliamo:  Campo Marino (con qualche scoglio affiorante), San Pietro in Bevagna, Porto Cesareo, i lidi di Gallipoli e Marina di Ugento.

Le scogliere più spettacolari sono: Santa Caterina (di facile accesso), la Montagna Spaccata (poco più giù di Santa Maria al Bagno) e Posto Rosso (Marina di Alliste), con accesso più impervio.

Una menzione a parte la merita Porto Selvaggio, uno dei luoghi più incantevoli del Salento. Alla spiaggetta di sabbia e sassolini si accede dopo una bella camminata sotto la pineta del Parco Naturale Regionale.  

Periodo consigliato: giugno e settembre. Luglio e agosto possono essere un vero inferno!

0
Comments

Leave a Reply

All fields with * symbol are mandatory